PHPBBIntegrare PHPBB PHPFunzioni PHP CFunzioni C EcologiaLa mia ecologia   Chi siamoChi è Senamion HomeHome page corner Il Web e l'ecologia

Senamion


Chi siamo:

Il web e l'ecologia, condividere il web e un momento di riflessione sullo stato dell'ecologia e sul suo futuro

Google

I costi occulti della telefonia VOIP

22 Novembre 2006 by Giovanni | Argomenti: , , , | 5094

Utilizzando il misuratore di corrente elettrica che segnalavo in un altro post ho verificato un po’ di consumi.
In particolar modo mi premeva riuscire a capire il consumo di un modem VOIP per riuscire a differenziare correttamente le offerte di telefonia “normale” da quelle che si appoggiano a linee ADSL e utilizzano il VOIP (come alcune offerte TISCALI, FASTWEB, INFOSTRADA).
Non ho voluto fare paragoni con tecnologie che prevedono di mantenere sempre il PC acceso, perchè, dal punto di vista energetico, sono assolutamente sconvenienti.
Premetto che io utilizzo una linea telefonica VOIP tiscali e che la ritengo una tecnologia veramente comoda, però vedere questo modem lampeggiante sempre acceso mi ha messo la pulce nell’orecchio: ebbene il mio consuma circa 7 watt ogni ora.

Chiaramente essendo utilizzato anche per telefonare occorre tenere accesso il modem 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno.
Moltiplicando 7 watt per 24 ore e per 365 giorni si ottengono 61 chilowatt.
Sono andato sul sito dell’ENEL e nella giungla di tariffe presenti (ma qualcuno ha abilitato una tariffa diversa da quella standard?) o calcolato circa 20 centesimi di euro a chilowatt comprensa IVA (in realtà ci sono tariffe sia più economiche che più care, 20 centesimi IVA compresa è giusto una media).
Quanto è il totale che spendo ogni anno?

12 EURO!

In pratica un euro al mese è il costo in consumi elettrici che affrontiamo in più se decidiamo di utilizzare un modem ADSL / VOIP.

Quello che non mi piace è che non lo si trova scritto in nessuna delle mega offerte pubblicitarie. Come non si trova mai scritto che se manca la luce… manca anche il telefono!

Pubblicato in La mia ecologia |

2 Commenti a “I costi occulti della telefonia VOIP”

  1. Enrico scrive:

    Vorrei far notare che il calcolo così fatto non è corretto: dai 12 Euro da te calcolati, devi occorre il consumo che si avrebbe comunque per connettersi ad Internet. Solo la parte eccedente è da imputare al Voip.
    Inoltre, parlare di 1 Euro “in più” al mese quando la soluzione Tiscali consente di risparmiarne molti di più di canone Telecom (differenza tra canone Tiscali e canone Telecom)….diciamo che non mi sembra una considerazione azzeccata.
    Inoltre occorre considerare che ci sono soluzioni, più valide di quella Tiscali, meno pubblicizzate e che non prevedeono alcun canone mensile.
    In questo caso nel calcolo si ha da un lato il risparmio totale del canone Telecom, dall’altro un leggero aumento della spesa per energia elettrica.
    Ciao
    Enrico

  2. Giovanni scrive:

    E’ vero quello che dici ma quello che volevo rimarcare io e che magari non è chiaro è che per il VOIP occorre un modem sempre accesso che consuma e che se manca la luce manca anche il telefono!

Scrivi un commento