PHPBBIntegrare PHPBB PHPFunzioni PHP CFunzioni C EcologiaLa mia ecologia   Chi siamoChi è Senamion HomeHome page corner Il Web e l'ecologia

Senamion


Chi siamo:

Il web e l'ecologia, condividere il web e un momento di riflessione sullo stato dell'ecologia e sul suo futuro

Google

Finanziaria 2007, riduzione consumi: il 36% anche ai commercianti

5 Gennaio 2007 by Giovanni | Argomenti: none | 10335

Dopo aver dato una letta alle norme riguardanti la riduzione dei consumi nelle case, con le detrazioni del 55%, in questo post guardiamo cosa dice la Finanziaria 2007 (PDF) riguardo sempre la riduzione dei consumi ma relativamente alle spese sostenuti dai soggetti esercenti attività di impresa nel settore del commercio.

Ecco i punti:

76. Ai soggetti esercenti attivita` d’impresa rientrante nel settore del commercio che effettuano interventi di efficienza energetica per l’illuminazione nei due periodi d’imposta successivi a quello in corso al 31 dicembre 2006, spetta una ulteriore deduzione dal reddito d’impresa pari al 36 per cento dei costi sostenuti nei seguenti casi:

a) sostituzione, negli ambienti interni, di apparecchi illuminanti con altri ad alta efficienza energetica, maggiore o uguale al 60 per cento;
b) sostituzione, negli ambienti interni, di lampade ad incandiscenza con lampade fluorescenti di classe A purche´ alloggiate in apparecchi illuminanti ad alto rendimento ottico, maggiore o uguale al 60 per cento;
c) sostituzione, negli ambienti esterni, di apparecchi illuminanti dotati di lampade a vapori di mercurio con apparecchi illuminanti ad alto rendimento ottico, maggiore o uguale all’80 per cento, dotati di lampade a vapori di sodio ad alta o bassa pressione o di lampade a ioduri metallici;
d) azione o integrazione, in ambienti interni o esterni, di regolatori del flusso luminoso.

77. Nella determinazione dell’acconto dovuto ai fini delle imposte sul reddito per il secondo e il terzo periodo d’imposta successivi a quello in corso al 31 dicembre 2006, si assume, quale imposta del periodo precedente, quella che si sarebbe determinata senza tenere conto delle disposizioni del comma 76.

78. All’onere di cui ai commi 76 e 77, pari a 11 milioni di euro per ciascuno degli anni 2008 e 2009, si provvede a valere sulle risorse del Fondo di cui al comma 84.

Il tutto, come si legge nel testo, riguarda praticamente la sostituzione degli impianti di illuminazione con impianti ad alta efficienza.
Anche se la norma può sembrare limitata bisogna considerare gli alti consumi elettrici degli esercizi commerciali, motivo per cui questa norma potrebbe (se ben recepita) davvero ottenere una cospicua riduzione dei consumi elettrici.

Pubblicato in Finanziaria Risparmio Energetico, La mia ecologia |

14 Commenti a “Finanziaria 2007, riduzione consumi: il 36% anche ai commercianti”

  1. barbara scrive:

    Buongiorno, vorrei avere alcune informazioni riguardo l’iter da seguire per ottenere la detrazione del 36%.
    Io dovrei sostituire le porte interne al mio appartamento, rimettere a norma l’impianto elettrico, sostituire lo scaldabagno elettrico con uno a gas e installare un impianto di aria condizionata.
    La mia domanda è questa: per questi lavori devo aprire una d.i.a.? Rientrano tutti nella detrazione del 36% e quindi basta mandare il soliyo modulo all’agenzia delle entrate di Pescara?
    Grazie

  2. » Finanziaria 2007: a chi spettano le detrazioni al 55% - Senamion scrive:

    [...] Finanziaria 2007, riduzione consumi: il 36% anche ai commercianti (non valgono le norme sopra descritte) [...]

  3. gianluca scrive:

    Ci sono modalità particolari da seguire per usufruire della deduzione del 36% per il settore commercianti? Mi spiego: occorre per esempio pagare la fattura con bonifico, oppure compilare un modulo particolare (da spedire a chi?), oppure basta indicare in dichiarazione dei redditi lo sconto spettante e conservare nella documentazione contabile la fattura di acquisto?
    Nel settore “commercianti” sono ricompresi i bar, ristoranti e strutture alberghiere ? grazie

  4. Giovanni scrive:

    Non so aiutarla, provi a contattare l’Agenzia delle Entrate.

  5. BENEDETTO scrive:

    Buonasera,volevo sapere se mi spetta la detrazione del 55% prevista dalla finanziara 2007.Io devo comprare la caldaia e tutti i relativi termosifoni per l’appartamento dove abito pero non essendo di mia proprietà.

  6. Giovanni scrive:

    Se ha un diritto reale sull’appartamento allora può richiedere le detrazioni.

  7. grazia scrive:

    Buongiorno mi sto apprestando a finire una nuova costruzione ad alto risparmio energetico, volevo sapere se montando un termocamino in simergia con il riscaldamento a pavimento si puo’ usufruire delle detrazioni finanziaria 2007

  8. Giovanni scrive:

    Le detrazioni al 55% spettano solo per costruzioni esistenti e dove siano già presenti impianti di riscaldamento.

  9. LUCIANO scrive:

    Sto facendo installare nella mia casa un impianto di climatizzazione con pompa di calore di classe A , Volevo sapere se rientro nella deduzione del 55%.
    Grazie

  10. Giovanni scrive:

    Può leggere le informazioni relative alle detrazioni al 55% per impianti di climatizzazione in questo articolo.

  11. Aldo scrive:

    Buonasera mi sto apprestando a sostituire la caldaia a gas a camera stagna avrò possibilità di usufruire del 36% della detrazione fiscale? finanziaria del 2008. Grazie

  12. Giovanni scrive:

    Per le detrazioni al 36% dovrebbe fare una DIA, se invece vuole richiedere le detrazioni al 55% deve installare una nuova caldaia a condensazione.

  13. simone scrive:

    Buongiorno vorrei sapere se ho diritto a scaricare per un acquisto caminetto a legna da interno il 36% e dove posso trovare modulo compilare e spedire grazie.

  14. Giovanni scrive:

    Il 36% non dovrebbe più essere possibile in quanto non è accettata la manutenzione ordinaria nelle detrazioni al 36%, può richiedere il 55% ma deve ottenere la certificazione energetica che ha un certo costo. Si può informare comunque tramite l’Agenzia delle Entrate.

Scrivi un commento