PHPBBIntegrare PHPBB PHPFunzioni PHP CFunzioni C EcologiaLa mia ecologia   Chi siamoChi è Senamion HomeHome page corner Il Web e l'ecologia

Senamion


Chi siamo:

Il web e l'ecologia, condividere il web e un momento di riflessione sullo stato dell'ecologia e sul suo futuro

Google

Un rifugio autosufficiente

29 Giugno 2007 by Giovanni | Argomenti: , , , , , | 7596

Tetto del Rifugio AntolaSulla dorsale spartiacque tra la Val Trebbia e la Valle Scrivia sorge la montagna per antonomasia dei genovesi: l’Antola. L’Antola sovrasta varie località tra il genovese e l’Alessandrino, vari percorsi permettono di raggiungere i sui 1600 metri di altezza passando in località ancora intatte per la loro bellezza. Il monte Antola si trova all’interno del parco naturale del monte Antola.
Quasi sulla sommità dell’Antola (a 1460 metri sul livello del mare) sorge da sempre un rifugio che è diventato finalmente un luogo ad alto valore ecologico. E’ stato infatti ristrutturato in modo ecologico e quasi autosufficiente. Il rifugio infatti, grazie a questa ristrutturazione, consuma energeticamente davvero poco e quello che consuma riesce a produrlo tramite sistemi naturali.
Sul suo tetto sono stati infatti installati sia pannelli fotovoltaici (per la produzione di elettricità) che pannelli solari per la produzione di acqua calda. L’energia mancante per il riscaldamento verrà data dal conbustibile presente in abbondanza sui monti (la legna) e per i casi eccezionali è presente un gruppo elettrogeno.

Rifugio AntolaLa ristrutturazione del rifugio del Monte Antola è costata più di un milione di euro, finanziati dalla Regione Liguria, dal ministero dell’Ambiente, dalla Fondazione Carigee per dall’ente parco Antola.
Un bando di concorso ha assegnato ad una famiglia di Rapallo la gestione del rifugio. Dal mare ai monti queste persone si trasferiranno in un posto meraviglioso che si spera, grazie a questo intervento eco-biologico, sarà ancora più visitato.
Infine, sempre la Pozzanghera, dal 18 al 20 luglio alle 18:30 porta in scena uno spettacolo itinerante per bambini dal titolo “Le lacrime del drago”

Pubblicato in La mia ecologia |

4 Commenti a “Un rifugio autosufficiente”

  1. giovanni bz scrive:

    salve a tutti stò comprando casa e devo sostituire la caldaia perchè obsoleta, l’impianto e il classico con i termosifoni, volevo sapere se posso usufruire della detrazione del 55% solo sostituendo la caldaia. se si volevo sapere come fare? grazie.

  2. Giovanni scrive:

    Ci sono articoli appositi nel blog. Può sostituirla con una a condensazione e deve mettere le valvole a condensazione. Provi a leggere gli articoli relativi alla Finanziaria 2007 per il risparmio energetico.

  3. eugenia f. scrive:

    non sapendo come contattarvi, per porvi una domanda, rispondo con un commento al vs post sperando che possiate cortesemnte rispondermi.
    in un immobile dei cui locali sono proprietari, un pensionato usufruttuario, un socio di società e una soceita snc, per fare la domanda del 55% risparmio energetico:
    1- il nudo proprietario, a posto del pensionato, può presentare la domanda?
    2- la società può usufruire dell’agevolazione fiscale?
    se non rientrano nel recupero del 55% possono usufruire del 36%, con i dubbi di cui sopra?
    il lavoro consiste nel rifacimento del tetto.
    scusate se vi reco disturbo, ma mi farebbe piacere avere una vs risposta. grazie.

  4. CasaEnergetica scrive:

    Invitiamo tutti a visitare il nostro sito http://www.casaenergetica.it dove troverete molte delle risposte che cercate ed utili link.
    Per altri quesiti scriveteci a info@casaenergetica.it : cercheremo di aiutarvi ! CASAENERGETICA si occupa di bio-edilizia, riqualificazione energetiche di edifici e detrazioni fiscali 55%.

Scrivi un commento